articolosostantivoaggettivopronomeverboavverbiopreposizionecongiunzioneinteriezioneindiceMAPPA

INTERIEZIONI IMPROPRIE

Si chiamano interiezioni improprie quelle formate da nomi, aggettivi, verbi, avverbi, ecc. usati con tono e con funzione esclamativa: Accidenti!, Animo!, Coraggio!, Zitto!, Ciao!, Avanti!, Grazie!, Peccato!, Ottimo!, Via!, Silenzio!, Ecco!, ecc.

Alcuni esempi:
 Accidenti, Michele ha scordato il libro!
 Zitti! Nessuno deve fiatare.
 Avanti! All’attacco miei prodi!
 Non sei giunto in tempo. Peccato!

▶︎ Oggi, non solo tra i giovani, si sono sviluppate esclamazioni colorite, spesso volgari, con forti riferimenti sessuali. Si può notare come a volte l’eccessivo uso nel linguaggio parlato delle interiezioni dipenda da una scarsa capacità espressiva e da una evidente povertà di linguaggio segno di una scarsa conoscenza di parole della nostra lingua.